Radio Canalicum San Lorenzo è nata il 26 Novembre 1987, per volontà dell’allora parroco di Cairo Montenotte, Don Giovanni Bianco.
Disse Don Bianco: “La radio è partita con il nome di San Lorenzo, che è il patrono della città; è sorta perché volevamo una radio religiosa per trasmettere le funzioni e informare sulle attività della parrocchia, un’antenna che fosse vicina alla popolazione, ma per la verità tutto è nato anche per caso.
Un giorno andando all’ospedale di Millesimo a visitare i malati, mi misi a parlare con il parroco di quel paese Don Ornato Settimio che a un certo punto mi disse: ‘Ora vado perché ho il programma in radio! Mi informai, era semplicemente la radio della Parrocchia di Millesimo e pensai che sarebbe stata una bellissima idea averne una anche per la parrocchia di Cairo”.

In questo modo è nata Radio San Lorenzo, la potenza dell’impianto era di 20 Watt, irradiato sulla frequenza di FM 89.
Il 21 Agosto 1990 don Giovanni Bianco, titolare all’uso della citata frequenza di radiodiffusione, ha venduto ad un’associazione vicina alla parrocchia il diritto all’uso della frequenza indicata e da allora è denominata Radio Canalicum San Lorenzo.
Il palinsesto è sempre stato vario, con particolare attenzione alle realtà locali, all’evangelizzazione e alla promozione umana.
Con la collaborazione anche di vari volontari la radio ha mantenuto il servizio alla popolazione fino ad oggi.
Dopo la terribile alluvione che ha colpito la nostra zona nel 1994, la Protezione Civile ha preso in considerazione l’importanza della nostra radio, unica privata rimasta in tutta la Valle Bormida, un territorio che comprende 19 comuni dell’entroterra savonese.
Nel 1996 don Bianco ottiene di poter trasferire gli impianti radiofonici di diffusione, installati sul campanile, in locali poco distante da questo, in via Buffa 6: qui viene attivato l’impianto principale per il collegamento tra la sede studi e l’impianto secondario operante sulla frequenza degli 89 MHz dalla località di Croce di Blin, dove era già presente una struttura tecnica ad uso residenza impianti ripetitori per la diffusione di segnali radiotelevisivi.

Dopo rilascio di concessione è stata effettuata la seguente operazione: in data 07/09/2000, acquisizione da una concessionaria radiofonica con sede in Savona di due impianti: uno ubicato nel Comune di Cengio (SV), uno ubicato nel Comune di Altare (SV) entrambi con frequenza 101.1 MHz e si è passati a una potenza di 100 Watt.
In Liguria sono tre le radio comunitarie locali, Radio Canalicum San Lorenzo è l’unica emittente comunitaria della Provincia di Savona, le altre due sono a Genova; fa parte di un progetto della Fondazione Comunicazione e Cultura – Radio inBlu – che comprende oltre 200 emittenti diocesane o di ispirazione cattolica diffuse su tutto il territorio nazionale, collegate al circuito radio inBlu, membro dell’Associazione Corallo, ed è risultata in possesso dei requisiti di cui all’art.1, commi 2 bis e 2 ter della legge n. 66 del 26 marzo 2001, previsti per la prosecuzione dell’attività radiofonica.

Radio Canalicum San Lorenzo il 2 Luglio 2008 ha vinto il Concorso organizzato a Roma dall’Aeranti Corallo “Premio QUALITA’ per l’informazione locale”; il 31 Gennaio e il 1° Febbraio 2015 nell’ambito del programma di TV2000 “Borghi d’Italia” ancora visibile su YouTube oltre alle varie riprese fatte su Cairo Montenotte, al 18° minuto si possono vedere anche gli studi di Radio Canalicum San Lorenzo inBlu.
Nel Gennaio 2015 la Radio ha rinnovato il contratto con la Società Rete Blu Spa per trasmettere in diretta o differita alcuni contenuti informativi e di intrattenimento, accettando di aggiungere alla denominazione il suffisso inBlu.
I Legali Rappresentanti e Presidenti che si sono susseguiti dalla fondazione dell’Associazione a oggi sono il Dottor Remo Lambertini, Don Giovanni Bianco, Don Vincenzo Torchio, l’attuale è Don Pasquale Ottonello ex parroco di Cairo Montenotte, ora parroco di Spigno Monferrato (AL).
Direttore responsabile della Testata Giornalistica è Lorenzo Chiarlone.